Piano Formativo - Nido

Vai ai contenuti

Menu principale:


1. FINALITA’ EDUCATIVE

L' azione educativa al nido si prefigge come finalità quella di avere a cuore il potenziale proprio di ciascun bambino partendo dalla consapevolezza che egli e la sua famiglia sono le prime risorse attive dello sviluppo e dell’educazione. Partendo da questa particolare ottica l'asilo si pone come obbiettivi:
  • l'acquisizione di atteggiamenti di sicurezza e di stima di sé positivi, di fiducia nelle proprie capacità, di motivazione al passaggio dalla curiosità alla ricerca;
  • favorire lo sviluppo di un’autonomia generale che renda il bambino capace di orientarsi nel contesto dove egli vive e di compiere scelte avendo cura di sé, dell’ambiente e degli altri;
  •  il sostegno del bambino nelle prime forme di esplorazione e scoperta della realtà, mettendolo nelle condizione di comprendere e comunicare attraverso i vari linguaggi e stimolando il naturale stupore tipico del bambino e l’apertura alla realtà.

2. I PROGETTI

La programmazione che accompagnerà i nostri bambini ogni giorno è stata ideata considerando le tappe evolutive che segnano in generale la maturazione dei bimbi, così da poter prefiggere obiettivi che siano raggiungibili da tutti, nel rispetto dell' unicità e dei tempi di maturazione di ciascuno. Una modalità per raggiungere gli obiettivi è quella di creare un ambiente che stimoli gli apprendimenti spontanei, avendo cura di organizzare una giornata scandita in tempi che rispettino le esigenze dei bambini, e che permettano il buon funzionamento dell’organizzazione interna. Infine la progettazione prevede la predisposizione di attività strutturate che siano adeguate al piccolo o al grande gruppo, che siano interessanti, motivanti e che permettano di raggiungere obiettivi a medio e lungo termine. La nostra programmazione sarà diversa ogni anno e si articola in più modalità:
  • Una programmazione annuale all’interno della quale sarà possibile graduare le proposte di attività comuni o differenziate per gruppi a seconda degli obiettivi che miriamo a raggiungere nelle varie aree di sviluppo d'età;
  • Dei progetti annuali (di yoga, di psicomotricità, di musica, inglese, orto didattico...) con attività diverse in base al gruppo di appartenenza;
  • Una programmazione periodica (2 o 3 mesi) che ci permetta di specificare obiettivi ed attività adatte in quel momento o ad un determinato gruppo di bambini; 

3. IL RAPPORTO EDUCATIVO

Condizione ideale perché qualsiasi apprendimento possa avvenire è da ritenersi la presenza di una relazione affettiva positiva. Il primo compito dell’educatrice è, infatti, quello di accogliere e amare i bambini che le vengono affidati condividendo con loro ogni momento del percorso di crescita cercando di motivare e rendere significativa ogni piccola conquista offrendosi disponibile a condividere con
la famiglia ogni passo che il bambino compie e che magari non è in grado di raccontare data la tenera età. L’educatrice è un punto di riferimento per il bambino che subisce il distacco dal genitore e, senza sostituirsi ad esso, legge i bisogni del bambino, lo guida al  domani avendo presente dove è oggi e avendo a cuore ciò che egli è e ciò che può diventare.

4.REGOLAMENTO INTERNO

ART.1 Le attività

All'interno del nido, a livello generico, sono svolte attività che possono essere suddivise nel seguente modo: 
  • Attività pratiche: legate alle principali necessità fisiologiche del bambino (entrata, cambio, pranzo, riposo);
  • Attività legate allo sviluppo fisico-motorio del bambino (giochi di movimento, attività libere, canzoncine mimate, balli..);
  • Attività legate allo sviluppo psichico ed intellettuale del bambino (pitture, costruzioni, incastri, manipolazione di diversi oggetti, travasi, infilo/sfilo, gioco simbolico, rilassamento..). Tutte le attività hanno come finalità la creatività, la fantasia, l'autonomia, la maggiore conoscenza del proprio corpo e delle proprie capacità personali e di gruppo, utilizzando materiali di diversa natura.

ART. 2 Periodo di permanenza ed orari

Il periodo di permanenza è da intendersi dal momento dell'inizio dell'ambientamento sino all'entrata alla Scuola dell'Infanzia, salvo ritiro anticipato. L'orario d'apertura previsto è dal lunedì al venerdì dalle 7:30 alle 18:00.
L'accoglienza è prevista dalle ore 7:30 alle 9:00. Il genitore potrà, in base alle proprie esigenze, scegliere il ritiro ai seguenti orari:
 dalle ore 12:30 alle ore 13:30 (tempo parziale);
 dalle ore 15:30 alle ore 16:30 (tempo pieno);
 dalle ore 16:30 alle ore 18:00 (tempo prolungato).

Con la sottoscrizione della "dichiarazione d'ammissione al nido" ci si impegna a pagare la retta di tutto il periodo di permanenza in base all'orario scelto. La retta mensile va pagata anticipatamente entro il giorno 5 del mese.
In caso di assenza del bambino per tutto il mese la retta sarà dimezzata; verrà, invece, ridotta del 30% nel caso in cui il bambino sarà assente per 17 giorni consecutivi nello stesso mese.

ART. 3 Rette

Listino Rette e/o costi, consultazione in sede.


ART. 4 Periodo di chiusura

Non ci saranno detrazioni dalla retta per brevi periodi di chiusura (Natale, Pasqua e Ferragosto).

ART. 5 Ritiro anticipato

In caso di ritiro anticipato, il genitore è tenuto a dare un preavviso di 2 mesi. Nel caso in cui ciò non avvenga, la retta va in ogni caso versata per i 2 mesi successivi al ritiro.

ART. 6 Somministrazione di farmaci

Le educatrici non sono autorizzate nè abilitate a somministrare farmaci di nessun genere (aspirina, antibiotici, antipiretici...), ad eccezione dei farmaci salva vita. In tal caso occorrerà una certificazzione del medico contenente le indicazioni.
Nel rispetto delle norme mediche, qualora il bambino sarà costretto ad assentarsi per più di 7 giorni consecutivi (sabato e domenica compresi) per malattia, sarà riammesso alla frequenza solo previa presentazione del certificato medico. Nel caso in cui il bambino presenti febbre a 37,5°, dissenteria, vomito ripetuto, congiuntivite, pianto continuo ed inconsolabile, i genitori verranno chiamati per ritirarlo.  La riammissione alla frequenza avverrà solo previa presentazione del certificato medico.

ART. 7 Abbigliamento consigliato

E'opportuno che i bambini abbiano vestiti che permettano la massima libertà di movimento, per poter giocare e svolgere le attività proposte. Sono sconsigliate tute intere e salopette. I genitori devono assicurare un cambio completo del bambino composto di:
 1 cambio completo (2 body o mutandine e canottiera, pantaloncini e maglietta e 1 paio di calze);
 un sacchettino di stoffa con il nome del bambino (da usare per contenere il cambio);
 calze antiscivolo o pantofoline (per l'inverno) e scarpe da ginnastica con velcro (per primavera ed estate) da tenere ed usare solo all'interno della struttura;
 1 biberon, 1 ciuccio ed 1 porta ciuccio;
 4 foto del bambino. 
Il tutto con il nome del bambino scritto sopra.

ART. 8 Pasto e merenda
 
Il pranzo e la merenda variano giornalmente seguendo un menù studiato da un dietologo dell' A.S.L. e preparato all'interno della struttura. Diete ed alimentazioni particolari possono essere applicate solo previa prescrizione medica.
La merenda mattutina viene servita alle ore 9:30, il pranzo alle ore 11:30 e la merenda pomeridiana alle ore 15:30.

ART. 9 Materiali forniti dal nido

 Pannolini
 Salviette umidificate
 Asciugamani
 Lenzuolini
 Coperte
 Pasti
 Bavaglie 

ART. 10 Affidamento

I bambini devono essere lasciati personalmente nelle mani delle educatrici che li riaffideranno ai genitori o alle persone da essi delegate tramite comunicazione scritta o verbale.

ART. 11 Incontri e proposte
 
L’asilo mira ad una sensibilizzazione delle famiglie affinché lo svolgimento di particolari momenti della vita scolastica e sociale avvengano in forme di collaborazione e partecipazione attiva e collaborativa. All'inizio di ogni anno educativo verrà organizzato un
incontro con i genitori per spiegare quali progetti saranno svolti durante l'anno educativo. Il nido organizza incontri di formazione con specialisti o attività per genitori e bambini, che verranno comunicati nell'apposita bacheca.

ART. 12 PRIVACY

Ai sensi dell'art. 13 del Decreto Legislativo 30 Giugno 2003, n. 196 in tema di tutela delle persone rispetto al trattamento dei dati personali, si informa che i dati personali del bambino e dei suoi familiari sono trattati da "L'Arcobaleno" snc di Simeoni Arianna e Lonardi Monica in qualità di titolari del trattamento per le seguenti finalità: gestione della clientela, rilevazione del grado di soddisfazione della clientela, adempimento d'obblighi contabili e fiscali. In funzione di eventuali contatti e relazioni tra clienti e titolari
del trattamento, le norme del trattamento potranno altresì essere telefoniche o postali. I dati saranno comunicati a terzi solo qualora la comunicazione sia obbligatoria per legge o necessaria per l'esecuzione del contratto, il tutto nel rispetto delle disposizioni di legge in materia di sicurezza dei dati. Il trattamento potrà riguardare anche i dati sensibili ai sensi dell'art. 4, comma 1 let. d) e dell'art. 26; in particolare, saranno trattate informazioni sullo stato di salute quando strettamente necessario ed in conformità con le autorizzazioni generali rilasciate dal garante per la protezione dei dati personali. Il conferimento dei dati richiesti, siano essi acquisiti in base ad un obbligo di legge, ovvero inquanto strettamente funzionali all'esecuzione del rapporto contrattuale, è necessario e l'eventuale rifiuto di
fornirli comporta l'impossibilità di svolgere le attività richieste per la conclusione e per l'esecuzione del contratto.
In relazione al trattamento dei predetti dati il cliente, in base all'articolo 7 del Decreto Legislativo 30 Giugno 2003, n. 196 ha il diritto di ottenere, senza ritardo a cura del titolare: a) la conferma dell'esistenza di dati personali che lo riguardano, e la comunicazione in forma comprensibile dei medesimi dati e della loro origine, nonchè della logica sulla quale si basa il trattamento; b) la cancellazione, trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge; c) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, qualora vi abbia interesse, l'integrazione dei dati.
Il cliente ha inoltre il diritto di opporsi, per motivi legittimi, al trattamento dei dati personali che lo riguardano. Titolare del trattamento è L'Arcobaleno snc di Simeoni Arianna e Lonardi Monica, via Ingelheim 35, 37029 San Pietro In Cariano (VR). 



 
Torna ai contenuti | Torna al menu